Image

“Lo Stesso” un’ipotesi di resurrezione RETROSPETTIVA di Igor Compagno

12-27 Giugno 2021 _ San Zenone degli Ezzelini (Vi)


Igor Compagno, in arte @loo_stesso incontra l’Arte nel 1991 e non l’abbandonerà più.
Ad oggi ha realizzato più di 600 quadri, che rappresentano l’evoluzione di una vita.
Con il tempo prende coscienza della sua abilità di trasformatore di pensiero e come un direttore, trasforma i suoi gesti in azioni di senso compiuto, trasportando sulla tela le sue emozioni e frustrazioni
. . .
IO nel quotidiano
IO al di fuori del mio corpo
IO dentro e fuori l’orizzonte
IO nella morte
IO nella vita
Uno specchio dove non trovarsi è impossibile e perdersi è una necessità

LO STESSO
Sarà il primo artista ad esporre in tutte le sale della villa cinquecentesca @villaalbrizzimarini.
Un percorso artistico emotivamente e storicamente potente
.
Siete tutti invitati alla mostra di @loo_stesso dal 12 giugno al 27 giugno.
L’inaugurzione si terrà alle ore 16.00 del 12|06|2021
.
Per info e prenotazione scrivici in privato o alla nostra email spazioscuderia@villaworks.org
.
#lostesso #artexhibition #spazioespositivo #percorsoespositivo #villaveneta #cinquecento #art #artistaitaliano #artecontemporanea #arteitaliana

Image

Fotolibro professionale da SAAL  …artista, ora non hai più scuse!

Ho avuto modo di imbattermi casualmente in una proposta pubblicitaria della SAAL azienda produttrice gli fotolibri e prodotti per immagini ad alta definizione. Ho voluto provare a crearmi un book con le mie opere.

L’approccio è estremamente semplice intuitivo facile da gestire. Le scelte sono molteplici dal numero di pagine ha le finiture superficiali le tipologie di libro che vuoi realizzare.

Altro punto di forza è la velocità e l’efficacia nella consegna nel giro di un paio di giorni era già disponibile sulla mia scrivania.

Risultato è un effetto incredibile, una sensazione realmente professionale, La cosa che più mi ha colpito È l’efficacia degli dei tagli fotografici lavorati a tutta dimensione su 2 pagine.

Da sottolineare di enorme pregio la consistenza della grammatura della carta è la qualità fotografica ovviamente sulla carta lucida. Simpatica anche la copertina in metacrilato trasparente retro stampato, gli dona un tocco di classe.

Avrei preferito si potesse stampare su un supporto opaco, così da avere un livello di personalizzazione maggiore e magari riuscire a scrivere qualcosa in più; i testi purtroppo hanno un quantitativo limitato di caratteri.

In conclusione non posso che consigliare tutti gli artisti l’utilizzo di questi strumenti di comunicazione per promuovere se stessi e loro messaggio artistico.

#saaldigital

Image

L’ultima visione dell’ Artista Nicola Pulese

l’artista Nicola Pulese all’opera

…Un uccello vola in cielo non per sentirsi libero ma perché è la sua natura…

Alcune persone vivono il mondo in modo naturale, non vogliono nulla di più che liberarsi di tutto ed esprimere se stessi. Schivi, strani, a volte aggressivi tuttavia affascinanti e profondi, carichi di qualcosa che le persone normali non hanno, non sanno e tutti lontanamente voglio sentirsi così.

Per anni durante il mio percorso di studi e le mie lunghe passeggiate attraverso calli e campi a Venezia, spesso avevo modo d’incrociare l’artista Nicola Pulese, sempre preso con una visione. Ricordo con serenità e naturalezza le chiacchierate, senz’ombra di dubbio complesse, con lui…il sorriso sul volto dei bambini e l’ammirazione nel cuore per quella naturalezza che emanava, la capacità di vedere qualcosa dove non c’era e la sua fottuttissima voglia di fregarsene di tutti e tutti.

Ricordo con nostalgia di noi due/tre ragazzini a guardare le sue pennellate di qualcosa che non esisteva dietro il suo cavalletto in Campo Santa Margherita, era bello star lì, vedere, ascoltare e soprattutto annusare l’inebriante profumo dell’olio sulla tela.

Pittore estremamente dotato, maniacale, nei suoi quadri riesce a descrivere tutto ciò che vede con una precisione incredibile ed anche quello che non è possibile…per lui era tutto fattibile.

Nel corso dei decenni la fortuna ha voluto che la sua arte mi tenesse compagnia, con mostre e piacevoli accompagnamenti a cena ed aperitivi…Si perchè Venezia la si vive in tutto.

….ho deciso, stasera voglio passeggiare e pensare a quel pozzo con accanto il cavalletto, il tuo giubbotto sporco di guano, la noncuranza per chiunque e soprattutto voglio guardare e vedere ciò che gli altri non vedranno mai, semplicemente perchè non è la loro natura…